3nazioni 1000km 85ore

Giovedí 28/09/2014 ho partecipata alla mia ultima Rando del 2014. La oltre le Mille ad Oderzo. Addesso la stagione é conclusa. Parteciperó ancora a qualche Granfondo ma niente di speciale. Con partenza ad Oderzo passando per la pianura Padana, Mantova e Garda, verso Trento e Cortina. Poi per Villach in Austria, passando attraverso la Slovenia a Venezia e Bibione si ritornava ad Oderzo. Un percorso con +1200km. 

Stavolta la ho fatta con mio padre. Robba quasi da non credere...... Purtroppo siamo stati fermati da una foratura da parte mia. E cosi abbiamo perso il gruppo compatto gia ai primi 20 km. Da li era un viaggio in solitaria senza stare a ruota :-). Tanto tempo su 1200km per parlare, discutere e ascoltare un po dentro se stessi. Siamo stati fermati da due tempeste tremende la seconda e la terza notte. Cosi abbiamo preso l´occasione per dormire in albergo per 4-5 ore. Volevamo essere sicuri di non ammalarci o farci male sulle discese bagnate. Anche perché era la prima Rando per mio padre che andava oltre una notte. Questo piano funzionava bene e siamo arrivati senza grandi difficolta al traguardo entro 85ore. Sono rimasto un po sorpreso che tutto andava cosi facile. Avevo ancora nella testa la notte tremenda sul Bernina della mia Valtellina Extreme a giugno, la quale avevo fatto da solo. E non ero sicuro che a questa 1200 saremo arrivati entro 90 ore al traguardo, se piove la notte. 

Direzione Cortina e la notte nei Dolomiti

Per quanto riguarda il paesaggio e l´aria da respirare devo dire che noi che viviamo qui in Alto Adige siamo molto privilegiati. Questa Rando era bellissima con posti stupendi e speciali. Ma io sono un anima della montagna. Tutto che é sopra i 1500metri é territorio mio, mi sento a casa e volo. Non importa quanto sia freddo, ghiacciato o bagnato o ripido. Invece quanta riguarda le lunghe pianure infinite col vento contro, l´aria salata con odore di pesce, le strade col tanto traffico lungo il mare, il caldo tremendo e il mare non sono i miei territori preferiti. Ma io parlo solo per conto mio.

Col materiale ormai so esattamente cosa mi serve e mi trovo bene. La pioggia ormai é amico mio, perché ho il materiale adatto per me. Anche il bagaglio adesso é ottimale. Luce e dinamo funzionano molto bene. Direi che con questa Rando ho ricevuto la conferma, di essere sulla via giusta per partecipare in futuro alle vere lunghe distanze aumentando pian piano livello di dificolta e chilometraggio. 

 

Questa Rando la posso consigliare. Se rifanno una 1000, vorrei partecipare volentieri in futuro. Anche se é a fine agosto le temperature sono soportabili. L´organizzazione é semplice ma effettiva e molto umana, proprio come mi piace. Consiglio a tutti di studiare bene il percorso prima di partire. 

 

 

Ora la via per Parigi-Brest-Parigi é libera se riesco a prendere libero nel agosto 2015. Vedro.......Tutto a suo tempo.

 

© 2018 Alle Rechte vorbehalten / Tutti i diritti riservati