Tour d´Ortles 

Randonnee storica a Merano

 
 
 
 
 

Statistiche

  • 2019

     

    Percorso 2019: 276km - 5600m disl.

    Merano - Val Venosta - Passo d. Stelvio - Bormio - Grosio - Passo del Mortirolo - Ponte di Legno - Passo Tonale - Fondo - Passo delle Palade - Merano

    Iscritti: 171 

    Finisher: 146  di qui 135maschietti 9donne

    Tempo primo arrivato: 10h27min  

    Tempo ultimo arrivato: 19h26min

     

    Meteo e Temperature: 

    Merano ore 7: 18°C - sereno. 

    Stelvio ore 12: 15°C - sereno

    Mortirolo ore 15: 22°C - sereno

    Tonale ore 17: 17°C - nuvoloso con piggia moderata. Temporale in Val di Non

    Palade ore 20: 12°C - nuvoloso - bello frescino

    Merano ore 21: 25°C - poche nuvole e caldo

     

     

     

     

Fotoprotocolli

 

Presentazione

Tour d`Ortles

 
 

Stelvio, Gavia, Tonale..... sull asfalto dove miti come Pantani, Tiralongo e tanti altri ci hanno regalato momenti di gloria e di fughe spetacolari troviamo il percorso del Tour d´Ortles. 

Introduzione personale:

Per me il Tour d´Ortles é un grande punto di riferimento. È il punto dove tutto inizió. Pedalavo giá prima. Ma da luglio 2012, grazie al Tour d´Ortles ed un paio di coincidenze durante la manifestazione é nata la voglia di esplorare anche il mondo ciclistico fuori dalle Granfondo e di dedicarmi anche alle lunghe distanze. Una scelta che fino oggi mi ha regalato tanta soddisfazione e un nuovo modo di affrontare il ciclismo e la vita in generale. Il Tour d´Ortles non merita solo un racconto del vissuto. Si merita il programma completo. Questo giro e il suo intorno che mi ha segnato come ciclista si merita una presentazione sostanziosa fatta con quore e dedicazione. Ecco la mia descrizione di un Tour che rimane fuori concorrenza, un Tour fatto per il cicloturisti campioni.

Presentazione:

Il Tour d´Ortles viene organizzato dall ASD Athletic Club Merano. Fondatore del Tour é il mitico Concin Giancarlo, anche fondatore dell`Athletic Club Merano. Concin nel 2017 si ritira dalle attivita del Club godendosi il suo meritato pensionamento. 

La prima edizione del Tour d´Ortles fu nel 1988. Nel 1988 la manifestazione si presentava ancora come granfondo.

Il giornale Alto Adige scrive nel luglio 1988: Erano sedici i partenti alla prima edizione del Tour dell´Ortles. La societa organizzatrice, l´Athletic Club Merano, aveva voluto limitare la partecipazione con dei tempi di passaggio sui primi tre passi decisamente seletivi, dato che questa edizione aveva lo scopo prettamente esplorativo. Si voleva vedere se la gara prima di tutto fosse proponibile date le grosse difficoltá........ Alois Vigl, un bolzanino, vincitore della prima edizione con un tempo di 10h43min30sec. Settimo Concin Giancarlo con 11h59sec. Prestazioni incredibili senza la possibilitá di montare un 34/32 ed in un epoca dove facebook e smarthphone non si conosceva.

Aspetto interessante: Multi Kraft sponsor all epoca. Nel fratempo la dita ha cambiato nome e gestione. Oggi nota come Multipower. 

Niente Gps, ma carta riciclabile all´epoca.

Nell 1989 alla seconda edizione si ispira aria agonistica pura con condizioni meteo non favorevoli. Partecipanti tutti cicloamatori. Vince ancora una volta un bolzanino Franz Pattis. 10ore6min tempo di percorrenza. 

Meritato podio alla seconda edizione. 1989. Anche il giornale tedesco Dolomiten mette un articolo.

Un pettorale della seconda edizione 1990

Nel 1991 dopo tre edizioni di Granfondo, il Tour dell´Ortles viene trasformato da gara competitiva in giro cicloamatoriale. I media comunque non perdono l´interesse

Tour dell´Ortles oggi

Oggi il Tour dell´Ortles si conosce come Randonnée presente nell´elenco Ari Extreme e come una delle prove monumento del Nord d´Italia. Con la possibilitá di fare il brevetto permanente diventa una meta interessante per tanti appassionati di ciclismo. 

Il brevetto parte da Merano. Cittadina e comune di 39.500 abitanti (2015). Famosa come cittá culturale. Con il suo clima mediterraneo in estate e le zone sciistiche in inverno é un punto di incontro di milliaia di turisti tutto l´anno. Un paradiso per chi ama le montagne e il caldo.

Link Tour dell´Ortles www.audaxitalia.it/index.php?pg=calendario_brm_acp&org=21&obid=360

Da Merano si parte per un giro fattibile di 300 km con 5-6.000 metri di dislivello attraverso la ciclabile della Val Venosta. A Prato si inizia con il passo dello Stelvio. 

Su 48 tornanti si sale verso l´inferno. 26 chilometri di salita infinita con pendenze fino all 11%

Lo Stelvio é il valico automobilistico piú alto d´Italia. È molto frequentato dai ciclisti. Ogni anno un paio di volte la strada viene chiuso al traffico per manifestazioni ciclistiche

Ormai lo Stevio viene anche conquistato di notte alla caccia dell´alba perfetta. Non esistono piú limiti in un modo pieno di appassionati.

Lo Stelvio offre una fantastica visuale sull´Ortles

Dopo lo Stelvio si scende per Bormio su 36 tornanti

Da Bormio inizia il passo Gavia. 

25km fattibili con pendenze fino al 14%. Il passo del Gavia era presente in tante tappe alpine del Giro. (1960-1988-1996-1999-2000-2004-2006-2008-2010-2014). 

La discesa del Gavia é molto rigida e pericolosa. Una delle mie discese preferite. Dopo il Gavia arriva la parte meno spettacolare con Passo Tonale e passo Palade per poi ritornare a Merano. Comunque fattibile e sempre un panorama fantastico.

Partecipanti al Tour d´Ortles

Al Tour dell´Ortles non troviamo solo maschioni. C´é la tabella delle Women al Tour. C´é anche qualche femmina piú veloce di tanti maschioni. Con Laura Girardi l´Athletic Club Merano si presnta con una superwoman di prima qualitá. Presente anche sui podi delle Granfondo piú dure. 

Anche la partecipazione maschile non scherza. Appassionati e grandi nomi proveniente da tutto il mondo si presentano alle varie edizioni. Dalla Cina, Francia, Usa, Finlandia.... ormai il Tour dell´Ortles ha i posti limitati a 200 per non perdere lo spirito cicloturistico.

 

Di conseguenza la passione viene anche premiata.

Per quanto riguarda i tempi di percorrenza del Tour dell´Ortles la squadra di casa si tiene strettamente il record in casa. L´Athletic Club Merano ha in stalla il cavallo piú forte. Al record ci pensa il SuperMario che ha il compito di tenere alto il morale agonistico. Tempo di percorrenza 9ore40min.

 

Lo Staff

Dietro una manifestazione che dal punto di vista organizzativo rimane fuori concorrenza c´é uno staff di ottima qualitá. Sono loro i grandi lavoratori al nascosto che permettono il successo continuo edizione per edizione.

Scorta di partenza alle cinque della mattina.

Al tour dell´Ortles lo staff fotografico alla caccia della foto perfetta non ha paura di sporcarsi le mani 

Servizio bag drop doc non deve mancare

All arrivo pasto per campioni gratis e diploma per 200 persone senza aspettare! 

Tour d´Ortles un giro che una volta completato o ti affascina e lo rifai, o ti ha perso. 

 

 

 

© 2018 Alle Rechte vorbehalten / Tutti i diritti riservati