600km intorno le Dolomiti - Brevetto di Sportverona

17.03.2020 11:13

 

Fine maggio. Alla Sportverona si continua con la filosofia di creare percorsi fattibili per tutti. L`ultimo atto dei Magnifici Quattro con la sua 600km é l`ideale antipasto prima dei grandi giri in montagna di questa stagione. Secondo me la Dolomiti 600 rappresenta il gioiellino di questo progetto curato con tanta dedicazione da Giorgio M. e Simonetta B. Il percorso é caraterizzato da tanta pianura con un lunghissimo falsopiano di circa +50km che finisce sul passo Cimebianche in un tratto di leggera salita in quota 1500metri a metà percorso. Alla Dolomiti 600 di Sportverona si ispira leggera aria montagnosa dolomitica.

 

Numeri che non mentono:

Chi sa andare piano e non perdere tempo lungo i punti di controlli qui é sulla strada vincente. Sopratutto perchè la seconda parte del percorso é praticamente tutta discesa o pianura. La garanzia di fattibilità qui é sicuramente data.

 

La Dolomiti 600 é una delle Rando più belle che ho fatto negli ultimi anni senza prendere in considerazione le rando di alta montagna che non sono confrontabili con questo tipo di brevetto. 

600km - 3500m di dislivello positivo

La 600km di Sportverona é un percorso fattibile per tutti e vale come qualifica per Parigi-Brest-Parigi. 

Chi é capace di attrezzarsi in modo adeguato e di andare piano e costante sto giro lo fa tranquillamente tutto in un tiro. Nei punti di controllo ci sono sempre le possibilità di mangiare qualcosa nei Bar, ristoranti o alberghi vicini. Per i randagi viziati e comodi c`é addiritura il servizio bag drop. 

Il percorso parte su 600km da Montorio Veronese, passa attraverso la pista ciclabile in direzione Vicenza. Si raggiunge Bassano del Grappa per continuare in direzione Feltre e Belluno. Si prosegue in direzione Cortina nei Dolomiti. Dal Passo Cimabianche si scende in direzione Brunico per raggiungere Verona restando sempre sulla ciclabile passando per Bressanone, Chiusa, Bolzano, Caldaro, Trento, Rovereto, Loppio e Mori.

Valutazione personale:

Paesaggio Panorami: 9/10 
Difficolta percorso:  5/10
Difficolta climatiche: 6,5/10
Organizzazione: 10/10
Consigliabile: 8/10
Costi d`iscrizione:10/10
 
Valutazione cumulativa: 8,5/ 10
 
 
 

 

Fotoprotocollo

 
 
Montorio Veronese - Partiamo insieme: io e babbo. -  Partenza alle ore 5 della mattina. +200 randagi e amanti della bicicletta al via. - Cinque di loro sono dell`Athletic Club Merano. Quest anno nell 2019 L´Athletic club é presente con randagi forti e motivati. 
 
 
Si affronta l´alba con il bel tempo. All`orizzonte si fanno vedere le prime nuvole nere. I tuoni inquietanti che si sentono in lontananza non promettono niente di buono. 
 
 
Dopo il primo punto di controllo nelle vicinanze di Vicenza inizia a piovere. E sta pioggia non finisce più. Piove come dio la manda. Per ore arriva giù tanta di quell`acqua. L´ennesima volta quest`anno sono molto grato per il mio vestiario impermeabile. 
 
 
km 200. Dopo ore di pioggia finalmente al chilometro duecento smette di piovere quando raggiungiamo la città di Belluno. Le nuvole si sciolgono e sull`orizzonte appaiono le prime montagne maestose delle Dolomiti Bellunesi. Il Belluno è veramente uno panorami stupendi.
 
 
Ciclabile spettacolare in direzione Pieve di Cadore
 
 
Si continua in direzione Cortina d`Ampezzo. Percorso con panorami stupendi e senza particolari difficoltà. Basta andare piano, ad agio e sorridenti. 
 
 
Parco Nazionale delle Dolomiti d`Ampezzo. Grande spettacolo. Siamo in quota 1530m. Verso le otto di sera raggiungiamo Villabassa al km 315. Stiamo bene e decidiamo di continuare senza fretta. Ormai é deciso. Pioggia o non pioggia..... Si va dritto fino al traguardo. In direzione Bressanone la pioggia ci da il benvenuto. Non smette di piovere per altri 80km.
 
 
Controllo segreto sulla strada del vino poco dopo il Lago di Caldaro. Il vantaggio delle pedalate notturne sotto la pioggia continua, é che non si cade in fasi di sonno. E cosi grazie al vestiario impermeabile superiamo la notte senza bagnarci, fermarci e sopratutto pedalando in continuazione. 
 
 
km 510 Punto controllo a Loppio.
 
 
 

Ciclabile in direzione Rivoli(Verona). La notte é superata. Mancano 150km. Esce il sole e abbiamo il vento a favore. Sara una passeggiata fino al traguardo.  

 
 
Località di Ala. Lavaggio bici gratis.
 
 
Attimi speciali in ciclabile poco prima di Verona. 
 
 
Mulini del vento..... Segno che manca poco all´arrivo
 
 
Verona.
 
 
Gli inarrestabili!
 
Siamo tornati sano e salvo a Montorio Veronese poco prima le due del pomeriggio. 
Il progetto dei Magnifici 4 di Sportverona mi é piaciuto molto. Era un esperienza bella e sopratutto una buona preparazione per i lunghi viaggi in pianura. Grazie a Sportverona ora la strada per Parigi-Brest-Parigi del 2019 é aperta. Un grazie di cuore a Giorgio e Simonetta.