Randonnee Lago di Garda - Sportverona 200km

17.03.2020 10:51

 

24 Febbraio 2019

Sono le 5 della mattina. Dopo 2 ore di viaggio in autostrada mi ritrovo nel borgo Montorio Veronese. Sta per iniziare il mio primo brevetto della stagione 2019

 

 

Il percorso: Km 216 - Dislivello 1300m

 

 

219km intorno al Lago di Garda con partenza da Montorio Veronese. Da li si passa per il centro storico di Verona. Lungo il fiume Adige si raggiunge Peschiera del Garda per girare con panorami stupendi intorno al Lago fino a Bardolino, dove attraverso Colline meravigliose si lascia il Lago per raggiungere Valpollicela. L´ultimo grande highlight poco prima del traguardo a Montorio é la salitella delle Torricelli con vista panoramica sulla citta di Verona.

Il percorso é molto piatto e non comprende dislivelli particolari. Brevetto ideale per principianti e ciclisti che amano godersi panorami e paesaggi su percorsi soft.    

 

 

Verso le sei della mattina si parte. 300 ciclisti al via. Il mio obiettivo oggi: Portare a termine sano e salvo il primo brevetto della stagione 2019. 

Fa ancora buio e le temperature girano intorno lo zero. Il centro storico di Verona fa impressione. Capisco cosa William Shakespeare intendeva dire quando disse che "Non esiste mondo fuor dalle mura di Verona" Dopo Verona entriamo nelle colline vuote prima del Lago di Garda. Fa molto freddo e sono contento di ritrovarmi in un gruppo che pedala i primi 60 chilometri a velocità folle. A tratti il termometro raggiunge i -4° gradi. 

 
 

 

Km 60. Coll´alba raggiungiamo il Lago di Garda. Con il sorgere del sole le temperature salgono su livelli accettabili. 

 

 

 

Km 80: Primo punto di controllo al Bar Hotion direttamente sul Lago. 

 

 

Grande spettacolo! Il giro intorno al Lago di Garda

 

Vista sulle pianure intorno a Verona.

 

Dopo il giro del Lago raggiungiamo attraverso Bardolino la Valpolicella. Attraverso qualche su e giú lungo le stradine lontane dal traffico pesante raggiungiamo Verona e ci aspetta la salita delle Torricelle. In cima ci troviamo Verona ai nostri piedi. E mi viene l´idea che forse se Shakespeare avrebbe visto Verona da qui sopra allora avrebbe potuto anche dire che "Dietro le mura di Verona non esiste mondo."  Tutto dipende sempre dal punto di vista. 

 

 

 

Dopo 200km tutti i ciclisti raggiungono Verona sani e salvi. Tutti bravi e allegri. Al traguardo due risate e qualche foto con Musseu sono d´obbligo. Mi sono divertito e ho incontrato gente simpatica e allegra. Il percorso mi è piaciuto molto. Ogni tanto ci stanno anche i percorsi soft dove non si esagera e non si va oltre i propri limiti.

 

Valutazione personale:

Paesaggio Panorami: 8/10 
Difficolta percorso:  2/10
Difficolta climatiche: 3/10
Organizzazione: 10/10
Consigliabile: 8/10
Costi d`iscrizione:10/10
 
Valutazione cumulativa: 8/ 10